ONLINE: FORMAZIONE NUOVI TERAPISTI 2020-2021 IN ITALIANO

ONLINE: Training course for new therapists in audio-psycho-phonology 2020-2021 in english

ONLINE: UPDATING SEMINAR FOR THERAPISTS IN AUDIO-PSYCHO-PHONOLOGY IN VERONA IN DECEMBER 2020

 

UN VALIDO AIUTO PER STRESS E ANSIA

Oltre all'evidenza clinica, varie ricerche scientifiche hanno convalidato il metodo Tomatis come tecnica efficace nell'aiuto all'ansia e alla depressione

 

In medicina e psicologia viene chiamato stress ogni causa (fisica, chimica, psichica, ecc.) capace di esercitare sull'organismo, attraverso un'azione prolungata, uno stimolo dannoso, provocandone di conseguenza la reazione. Con lo stesso nome si indica anche, ed è sotto questa forma che il termine è conosciuto, la risposta psicofisica agli stimoli stressanti. Ogni persona poi risponde in maniera diversa a questi stimoli stressanti. Alcuni soggetti lo fanno con manifestazioni ansiose che possono essere di tipo fisico come l'aumento della frequenza cardiaca, disturbi di stomaco, mani sudate, etc., altri invece attraverso sintomi psicologici che possono comprendere sentimenti di disagio, preoccupazione e nervosismo. È normale sperimentare dell'ansia nella propria vita. Se però questa esperienza ha un impatto significativo sulla vita della persona, è possibile che essa arrivi a soffrire di un disturbo d'ansia.

 

Tomatis e l'ansia

Il programma con il metodo Tomatis come aiuto per l'ansia si concentra su due aree significative coinvolte nelle emozioni.

Una di esse è il talamo. Esso è una massa nervosa situata a livello subcorticale, ricettacolo di tutte le tensioni, soprattutto quelle provocate dai problemi relazionali. Quando il talamo è sovraccarico di tensioni, offre una resistenza eccessiva alle nuove informazioni per evitare che risveglino i vecchi traumi. Questo comporta però che l'informazione rischi di arrivare alla corteccia in maniera incompleta. I suoni filtrati fortunatamente hanno la capacità di attraversare la barriera talamica ed arrivare alla corteccia vivificandola grazie alla forte presenza di frequenze elevate e alla scarsità di semantica emotiva. Ciò produce un aumento di vigilanza e un risveglio della coscienza. Il talamo, non facendo più da barriera, permette alla zona frontale della corteccia di essere inondata di stimoli dando così al soggetto la possibilità di dare ai problemi iniziali la loro reale dimensione. Come conseguenza si avrà un allentamento delle manifestazioni ansiose fisiche e psichiche. Questa riduzione della "tensione" viene aiutata da un'altra azione importante del metodo Tomatis sull'altra area significativa per le emozioni, il sistema nervoso autonomo o SNA.

Il sistema nervoso autonomo è costituito da due parti tra loro complementari:

  • sistema simpatico, che ha il compito di gestire le azioni di risposta in presenza di fattori stressanti.  Ad esempio, nel caso di un attacco, l'azione o la fuga
  • sistema parasimpatico che agisce sul recupero delle energie attraverso il sonno, il riposo, la funzione digestiva

Abbiamo visto in precedenza che un ramo del sistema parasimpatico, il nervo vago, arriva fino alla membrana timpanica rendendo in questo modo la percezione acustica un polo sensibile per la regolazione neurovegetativa. La migliorata tensione timpanica ottenuta attraverso il training d'ascolto produce un'attenuazione dell'eccitazione vagale inducendo di riflesso un riequilibrio tra sistema simpatico e sistema parasimpatico, che si andrà a riflettere positivamente sulle manifestazioni organiche e emotive dell'ansia riducendole o eliminandole.

La chiara e migliorata percezione delle frequenze acute e la regolazione vagale sono i due più importanti, anche se non i soli, punti di impatto del lavoro con l'Orecchio Elettronico sull'ansia e il nostro equilibrio emotivo. Non bisogna sottovalutare che una migliorata percezione di sé e del mondo esterno permette al nostro sistema nervoso di percepire l'ambiente come meno aggressivo e pericoloso riducendo in maniera significativa le risposte automatiche di messa in tensione dell'organismo in mancanza di fattori oggettivamente stressanti.

I benefici delle sedute con il metodo Tomatis sull'ansia si possono sintetizzare in:

  • un'aumentata risposta di rilassamento
  • un miglioramento dell'equilibrio emotivo
  • una riduzione dei sintomi correlati all'ansia
  • una maggiore apertura e una migliorata reattività agli altri interventi terapeutici se necessari

Ricerche effettuate in cliniche e istituti universitari hanno dimostrato l'efficacia del metodo Tomatis nella riduzione dello stato ansioso.

Il professore Du Plessis del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Potchefstroom in Sudafrica ha studiato l'impatto della rieducazione dell'ascolto su 20 studenti universitari ansiosi. La metà di loro ricevette 30 ore di sedute con l'Orecchio Elettronico. L'altra metà era il gruppo di controllo. Al test finale, il livello di ansia del gruppo Tomatis era diminuito in maniera statisticamente significativa mentre non era cambiato nel gruppo di controllo. Inoltre, il punteggio del test "Purpose in life" (Realizzazione personale) somministrato insieme al test dell'ansietà era aumentato significativamente nel gruppo Tomatis ed era invece diminuito nel gruppo di controllo. Un controllo a distanza di 14 mesi dimostrò che il gruppo Tomatis aveva mantenuto il suo livello ridotto di ansia e quello di autorealizzazione era aumentato in modo significativo. Nessun cambiamento venne rilevato nel gruppo di controllo.

Il fenomeno di diminuzione dell’ansia e l’effetto di rilassamento ottenuto grazie alle sedute Tomatis sono stati studiati anche presso gruppi di donne in gravidanza nei reparti di maternità dell’ospedale di Vesoul e dell’ospedale Foch di Suresnes in Francia. Nelle due maternità, il tasso di ansietà, misurato con la scala di valutazione dell’ansia di Hamilton è diminuito in maniera molto significativa a seguito delle sedute Tomatis.

Il dottor Klopfenstein, capo del servizio di ginecologia della Clinica Universitaria di Vesoul, che ha diretto la ricerca, nelle sue conclusioni riferisce che il metodo Tomatis diminuisce il livello dell'ansia delle partorienti con un effetto diretto sulla dilatazione e sul rilassamento. Il parto è più semplice e veloce e le donne stanno meglio con se stesse e col loro corpo.

 

Tomatis e la depressione

La depressione è un abbassamento del tono dell'umore dovuto a svariate cause. Essa viene giudicata non normale e quindi di competenza psichiatrica quando sia di intensità e durata eccessive oppure si presenti in circostanze che secondo il buon senso non la giustificano.

Così come dalla psicologia e dalla psichiatria viene data una spiegazione della differenza tra malinconia e depressione, così Tomatis, partendo dalle osservazioni cliniche effettuate su migliaia di pazienti delinea una descrizione dei due disturbi dal punto di vista audiopsicofonologico.

  La depressione per Tomatis è caratterizzata da:

  • mancanza di energia
  • voce senza modulazione
  • frequenze del linguaggio disinvestite a profitto delle frequenze gravi che stimolano il vestibolo (corpo)
  • povertà di pensiero
  • preoccupazione del corpo e preoccupazioni ipocondriache
  • pensiero vuoto
  • ritiro sociale
  • cattiva postura
  • difficoltà di concentrazione
  • sovrainvestimento della sessualità

 

La malinconia invece per Tomatis è caratterizzata da:

  • eccesso di energia
  • voce acuta
  • zona del linguaggio disinvestita a profitto dell'immaginazione
  • pensiero delirante
  • predominanza del pensiero senza legame al corpo à delirio
  • corpo assente
  • difficoltà di concentrazione
  • disinvestimento della sessualità

La spiegazione che dà Tomatis della depressione non è così lontana da quella dei classici. Per lui il depressivo è un incredulo del linguaggio: gli passa a fianco, risponde costantemente "sì, ma" e "io". Il depressivo è "sordo" nel senso che non ha più abbastanza ricarica corticale per relativizzare tutto quello che c'è nel talamo. Egli è nella situazione di chi ha le sue riserve affettive inquinate da un eccesso di informazioni che non riesce a districare. Perché acceda alla coscienza (corteccia), bisogna che l'informazione che va dalla coclea alla corteccia passi per il talamo. I suoni filtrati attraversano il talamo e raggiungono la corteccia agendo come stimolatori permettendo una presa in carico di sé. In questo senso i suoni filtrati possono agire positivamente sia nei casi di malinconia (relativizzazione degli affetti) che di depressione (ricarica corticale).

Ricerche effettuate presso il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Potchefstroom nel Transvaal hanno mostrato come il metodo Tomatis possa essere un valido aiuto nei casi di depressione. In particolare, uno studio di Botes su tre pazienti depressivi ha mostrato, dopo le sedute di audiopsicofonologia, un punteggio più alto nella S.A. Wechsler Intelligence Scale, una riduzione della depressione nel Beck Depression Inventory, un miglioramento delle relazioni interpersonali, nell'auto-controllo e nella autostima nel TAT e nel Rorschach. Questo studio ha anche mostrato l'importanza del test d'ascolto per la preparazione del programma più adatto ai bisogni specifici del paziente.

 

Wynand F. Du Plessis, Pieter. E Van Jaarsveld, Audio-Psycho-Phonology: A Comparative Outcome Study on Anxious Primary School Pupils,  South Africa Journal of Psychology, 1988, vol 18, 4, pp. 144-151

Alfred Tomatis, Nove mesi in paradiso. Storie della vita prenatale, Como-Pavia, Ibis 2007, (Neuf mois au paradis. Histoires de la vie prénatale, 1989)

Wynand F. Du Plessis, Pieter. E Van Jaarsveld, Audio-Psycho-Phonology at Potchefstroom: A Review, South African  Journal of Psychology, 1988, vol 18, 4, pp. 136-143

FaLang translation system by Faboba